Papà Fulvio presentava spettacoli nelle piazze (esibendosi spesso in veste di mago o prestigiatore) al fianco di “mostri sacri”della TV come Mike Bongiorno, Corrado o Pippo Baudo ancor prima che prendesse vita lo schermo a colori…lei –Arianna Frattini -, figlia d’arte e scrittrice autodidatta, coltiva sin da piccola l’amore e la passione per la narrativa e la poesia (dedicandosi alla scrittura nelle ore notturne, dopo una giornata di lavoro nel Ristorante di famiglia).

Il suo fortunato romanzo d’esordio –‘La ragazza che inseguiva le stelle”–ha ottenuto un positivo riscontro da parte del pubblico dei lettori e della stampa specializzata: da esso verrà presto tratto un film che già si preannuncia come un sicuro successo per le prossime stagioni.

Allo stesso tempo, è ormai imminente la pubblicazione della seconda opera –“Quello che volevo dirti”-, il cui filo conduttore è rappresentato dal complesso rapporto tra una madre ed una figlia. Nel nuovo romanzo viene affrontato il tema delle adozioni, accompagnandolo con riflessioni di natura psicologica ed introspettiva. Da pochi giorni è stato sottoscritto il contratto con l’editore “ Lettere Animate”per l’uscita di “Quello che volevo dirti”in versione cartacea e digitale (formato “e-book”).

Ricordiamo che “La ragazza che inseguiva le stelle”è stato presentato in occasione di importanti eventi (ad esempio a Verona o Forte dei Marmi), cosìcome si è imposto all’attenzione della critica per una serie di iniziative che hanno visto Arianna protagonista a “Sanremo 2017”:nell’immagine del suo profilo Facebook la si può infatti vedere sul “red carpet”del Teatro Ariston, con l’immancabile romanzo d’esordio tra le mani, nella serata inaugurale del Festival.

Prossima tappa, per Arianna ed i suoi romanzi…la Mostra internazionale d’Arte Cinematografica a Venezia, dal 30 agosto al 9 settembre (…e ad Arianna è stata anche proposta la partecipazione a un “reality-show”).

Daniele Mariotto

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *