ARIANNA FRATTINI OSPITE UFFICIALE ALLA 74MA MOSTRA DEL CINEMA

Nella giornata in cui – a Venezia – la 74ma edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica è entrata pienamente nel vivo (con la proiezione in anteprima mondiale di “Suburbicon”, il film nel quale per la sesta volta George Clooney si mette in gioco nella veste di regista e co-sceneggiatore), sul “red carpet” del Palazzo del Cinema l’attenzione e l’interesse dei fans ed addetti ai lavori hanno potuto cogliere l’originalità che ha ispirato la presenza in passerella del “team” di ospiti accreditati in rappresentanza della Società di produzione “Globalontv” e dello “showbiz Manager” Mauro Col.

Nell’intermezzo tra l’attesissima proiezione di “Suburbicon” in Sala Darsena e l’anteprima della produzione transalpina “La Mélodie” (per la regia di Rachid Hami) in Sala Grande, la scrittrice Arianna Frattini – nel “parterre de roi” degli invitati insieme all’attrice e fashion blogger Debora Cattoni, al modello (ed ex-soccorritore Suem) Pier Pellencin ed alla make up artist/hair stylist Rita Felice – si è distinta sul “red carpet” per l’eleganza con la quale ha salutato il pubblico indossando un un accattivante abito rosso: Arianna ha saputo incuriosire fans e fotografi mostrando (a complemento dell’abito) un appariscente foulard – a sua volta di color rosso – recante in evidenza il titolo del suo fortunato Romanzo d’esordio “La ragazza che inseguiva le stelle” (da cui sta per essere tratto, grazie al coinvolgimento di un’importante Società di produzione, un lungometraggio per il cinema che gli osservatori già preannunciano come destinato ad ottenere un eccellente riscontro nelle Sale).

Accanto ad Arianna Frattini – sul tappeto rosso della Mostra del Cinema – l’attrice, fashion blogger, Manager e Web influencer Debora Cattoni ed il giovane modello Pier Pellencin hanno indossato “outfit” dello stilista contemporaneo “Grinko” (una “fashion celebrity” a livello internazionale per aver vestito tra gli altri – curandone l’immagine – la popstar italoamericana Lady Gaga).

Più in particolare, Debora Cattoni ha indossato sul “red carpet” un incantevole ed affascinante abito lungo “haute couture” con trama contemporanea in pura seta accompagnato da una borsa “Moschino” con colori sgargianti.
Dal canto suo, invece, il giovane modello Pier Pellencin ha sfoggiato un aggressivo “look” in stile “underground” abbinando all’originalissimo “outfit”/”Grinko” calzature a tacco alto che non hanno mancato di suscitare discussioni e polemiche ma anche commenti positivi da parte degli addetti ai lavori (dividendo in due il vasto popolo della Rete).


Nel “parterre de roi” del Palazzo del Cinema – nell’ambitissima serata del 2 settembre – anche la nota makeup artist/hair stylist Rita Felice dello shop “Diamante incanta”, celebre per essere la makeup artist ufficiale delle emittenti televisive del Gruppo “Antenna 3” e truccatrice di concorrenti nel contesto di “talent show” presso reti televisive nazionali.

A conclusione della serata, l’attrice e fashion blogger Debora Cattoni ha voluto ringraziare il proprio Manager, Mauro Col, per la particolare professionalità con cui si è impegnato nella realizzazione – in ogni minimo dettaglio – di un evento di tale prestigio e la Società di produzione “Globalontv” per aver loro consentito di sfilare sul tappeto rosso al Palazzo del Cinema insieme ad Arianna Frattini (durante la giornata al Lido, Debora Cattoni ha anche rilasciato una lunga intervista alla rete televisiva del Gruppo “Globalontv” nella quale ha anticipato, a grandi linee, i nuovi Progetti cinematografici che la vedranno presto coinvolta ed il Progetto televisivo del format “Top Food”, dedicato alle tematiche della valorizzazione del “Made in Italy”, ideato da Mauro Col e condotto da Pier Pellencin).


Ricordiamo che Arianna Frattini ha recentemente sottoscritto due importanti contratti con “Lettere Animate” (apprezzata ed emergente Società editrice salentina) per la pubblicazione della seconda edizione del fortunato Romanzo d’esordio “La ragazza che inseguiva le stelle” e della prima edizione della sua seconda opera, “Quello che dovevo dirti”, nella quale viene affrontato il complesso tema delle adozioni in una prospettiva totalmente controcorrente (un tema, quest’ultimo, di stretta attualità alla 74ma edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica in quanto filo conduttore di uno dei 4 film italiani in Concorso per l’assegnazione dei “Leoni d’Oro”: “Una famiglia”, per la regia di Sebastiano Riso e con la brillante interpretazione di Micaela Ramazzotti nel ruolo di protagonista). Nell’impegnativa giornata che l’ha vista presente a Venezia in veste di ospite ufficiale, Arianna Frattini aveva anche concesso in mattinata un’articolata intervista all’emittente televisiva “Globalontv” (per il format “Giornate del Cinema al Lido di Venezia”, con la regia di Denis Salgarello).

Daniele Mariotto
(Ufficio/Stampa & public relations – Arianna Frattini)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *