Sesta puntata TalenTrend Music Show si apre sulle note di “King” di Years & Years ultima puntata della prima edizione di TalenTrend Music Show, che si è conclusa con la proclamazione del vincitore. Attentissimi e curiosi i membri della giuria, Davide Mirandola , Thomas Pasi e Andrea Calzolari, mentre la tensione è ben visibile sui volti dei tre finalisti, Caterina Bonafè, Raffaele Tammaro e Greta Gobbetti. Dopo un momento di divertimento, in cui i protagonisti del talent hanno rotto il ghiaccio ballando sul palco con Larry Mancini, presentatore, e la bella Stafania Gajardoni, che lo affianca nella conduzione del programma, si torna seri e la sfida inizia. La serata prevede due manches, alla fine della prima esibizione di tutti i concorrenti, verrà eliminato un cantante e si passerà alla finale vera e propria con solo due artisti in gara. L’arduo compito di iniziare la sfida canora spetta a Caterina, che esegue egregiamente il brano “This is a men’s world” di James Brown, lasciando la giuria piacevolmente sorpresa e ottenendo commenti più che positivi da tutti i membri, i quali sembrano apprezzare il ritorno di Caterina sulla strada dello swing, genere a lei congeniale.

Congedata Caterina, Raffaele Tammaro presenta “Tu si ‘na cosa grande” di Domenico Modugno, pezzo romantico e intimistico, tanto che Raffaele sceglie di esibirsi seduto su uno sgabello che diventa, suo malgrado, oggetto di discussione da parte dei giurati. La performance a livello vocale è impeccabile, ma Davide Mirandola, seppure apprezzando le qualità canore del giovane venticinquenne, lamenta un’eccessiva staticità durante l’esibizione, giudizio, che non trova il consenso di Thomas, tanto che la serata si accende e la polemica non tarda ad arrivare.

Sedati gli animi, in scena entra Greta Gobbetti, che per mostrare alla giuria tutta la sua grinta, canta “Rolling in the deep” di Adele. L’esibizione convince e finalmente Greta ritrova quel graffio che nelle scorse puntate i giurati non hanno sentito. Termina così la prima manche ed i giurati si riuniscono per decidere chi dovrà abbandonare la gara.

La decisione è difficile, il livello della serata è molto alto e i tre sfidanti hanno dato il massimo, mettendo in crisi la giuria. Dopo un primo momento di esitazione, alla fine la scelta cade su Greta Gobbetti, che nonostante la sua eccellente performance, viene eliminata. Dopo i saluti di rito e i complimenti dovuti a Greta, la serata entra nel vivo con l’esibizione finale.

Raffaele torna sul palco con un pezzo di Vannelli, “I just wanna stop”, la performance è raffinata ed elegante, ma uno dei giudici, Andrea Calzolari, sebbene apostrofi in maniera positiva l’esibizione, ammette che si sarebbe aspettato una canzone con “più verve”.

Subito dopo entra in scena Caterina, che sulle note di Something’s got a hold on me di Cristina Aguilera , ammalia la giuria con la sua voce in stile anni ’50 e la sua forte presenza scenica.

I giochi sono fatti, i due finalisti si ritrovano sul palco e l’attesa per la scelta del vincitore è carica di aspettativa e tensione da parte dei concorrenti. La giuria ha scelto e la busta viene consegnata a Larry, che dopo qualche attimo di suspance, grida a gran voce il nome del vincitore: Caterina Bonafè! A lei, oltre alla grande soddisfazione della vittoria, andrà la possibilità di registrare un inedito e annesso video clip.

La serata si conclude con i grandi sorrisi di Caterina e Larry Mancini che saluta tutti, dando appuntamento alla prossima edizione.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *